Chi siamo

Patrick Morando


Contattami


Collaboratori e Amici

Cristina Balzarini

Mi chiamo Cristina e sono un'insegnante in una scuola materna genovese. Grazie all'esperanto ho viaggiato e partecipato ad alcuni congressi. Per dieci anni sono stata la segretaria del "Circolo GERS" e di diversi corsi di 1° livello. Ora mi occupo di esperanto presso Genova Esperanto-Klubo e spero che questa nuova associazione diventi grande, attiva e che instauri interessanti relazioni culturali e di amicizia.


Contattami

Daniela Buscaglia

Inconsueta commessa di giorno, spumeggiante fantasiosa zuzzurellona nel tempo libero. Abbraccia con spiritoso coinvolgimento diverse discipline che variano dalla danza alla pirateria. Arriva a studiare Esperanto per curiosità conseguendo il diploma livello A1 certificato di primo grado dell'Istituto Italiano di Esperanto. Ha 2 gatte e un criceto.


Contattami

Graziano Buschiazzo

Ciao a tutti! Mi chiamo Graziano Buschiazzo, ho 54 anni ed abito a Savona dove lavoro in qualità di operaio. Sono un appassionato di fotografia e di musica, soprattutto di musica barocca. Sono favorevolmente impressionato dall'esperanto e dalla sua filosofia. Ho cominciato a studiarlo e spero che si diffonda sempre di più.


Contattami

Alessandro Caridi

Mi chiamo Alessandro, ho 52 anni e sono un contabile appassionato di lingue straniere. Ho studiato negli anni spagnolo, inglese, francese, cinese, ora anche giapponese ed ovviamente L’Esperanto. Mi sono imbattuto in questa splendida lingua nel lontano 1995, mai abbandonata, grazie ad essa ho moltissimi amici in tutto il mondo. Assolutamente da divulgare!


Contattami

Rinaldo Marti

Ciao! Mi chiamo Rinaldo, sono un musicista elettronico, insegnante di musica nella scuola pubblica e Field recordist. Sono venuto a contatto con la realtà esperantista per puro caso e ho seguito sporadicamente qualche corso. L'esperanto è per me un idioma importante, perché neutrale e portatore di grandi valori: difesa delle lingue minoritarie, rispetto delle culture, tolleranza ecc. La musica che tanto amo e la lingua internazionale esperanto sono patrimoni universali.


Contattami

Isabella Morando

Lavoro per la grande distribuzione e mi occupo di sicurezza sul lavoro. Ho un bambino di 12 anni, curioso, desideroso di conoscere, viaggiare e vivere la vita. L’esperanto è una lingua viva, capace di esprimere il pensiero umano. La globalizzazione ha unito molti paesi e l'esperanto potrebbe essere il rimedio più semplice per comunicare con il mondo intero, una finestra sul mondo, un ponte linguistico in questo mondo così diviso! Conoscere il mondo esperantista arricchirà il mio piccolo bagaglio personale di conoscenza.


Contattami

Piero Nosengo

Dice di svolgere l'attività di geologo presso la protezione ambiente, ma in realtà passa il tempo tra gare di tiro con l'arco e concerti metal. Per il resto legge molti libri e tenta di studiare Esperanto e conseguire un diploma senza fare troppe brutte figure.


Contattami

Andrea Paladino

Programmatore di professione, pianista per passione. Ha studiato Esperanto conseguendo il diploma livello A1 certificato di primo grado dell'Istituto Italiano di Esperanto. Ha realizzato il sito di Genova Esperanto Klubo, e si occupa del mantenimento dello stesso.


Contattami

Isidoro Parodi

Mi chiamo Isidoro e lavoro in qualità di architetto presso il Comune di Novi Ligure (Piemonte). Ho due gatti ed una casa piena di scale. Oltre la passione per il mio lavoro, coltivo diversi interessi: arte, storia locale. Amo l'approccio creativo nella soluzione di problemi o nello sviluppo delle idee, ma non disdegno la razionalità e l'ordine. Da qualche anno faccio parte del FAI (Fondo Ambiente Italiano) e sono molto soddisfatto perchè mi permette di conoscere luoghi interessanti e persone che come me apprezzano le bellezze del nostro Paese e si mettono in gioco per cercare di salvarle. L'inglese mi è indigesto, ma da qualche tempo ho scoperto l'esperanto e mi sono reso conto che per poter comunicare con il resto del mondo potrebbe essere davvero molto facile! Quello Zamenhof l'ha fatta davvero grossa...ha creato una cosa meravigliosa, una lingua universale, intuitiva e molto democratica. Questo è un esempio di cultura che merita l'interesse di tutti noi.


Contattami

Caterina Repetto

Casalinga appassionata dello studio delle lingue. Ha studiato Esperanto conseguendo il diploma livello A1 certificato di primo grado dell'Istituto Italiano di Esperanto. Ha un gatto.


Contattami

Romina Viviani

Amante dei gatti, appassionata del mondo scozzese. Per hobby studia e suona la cornamusa scozzese. Le piace studiare Esperanto per poter girare il Nord Europa con il servizio Pasporta Servo, e conoscere altre culture.


Contattami

Giovanni Ziglioli

Mi chiamo Gianni e restauro dipinti antichi per il Ministero dei Beni Culturali. Nel tempo libero canto in diversi cori e sono attore dilettante. Ho viaggiato molto e in tutto il mondo. Conosco l'esperanto tramite amici che hanno rapporti di amicizie internazionali con persone di tutti i paesi. L'esperanto è un importante mezzo di comunicazione ed è anche cultura. Tra uno spettacolo e l'altro spero di trovare il tempo per impararlo!


Contattami